sbiancamento

Le discromie dei denti possono essere esterne o interne al dente. Prima di eseguire qualunque sbiancamento è necessaria una visita ed eventualmente una seduta di igiene per rimuovere i pigmenti esterni (macchie date da alimenti, bevande e fumo), il tartaro e gli accumuli di placca che inficierebbero il risultato.
Lo sbiancamento non ha nessun effetto su denti ricoperti di ceramica o sulle otturazioni in composito, che pertanto restano dello stesso colore.

Nel nostro Studio eseguiamo 3 tecniche di sbiancamento:

Sbiancamento domiciliare

Applicazione di gel sbiancante all’interno di mascherina appositamente confezionate e quindi personalizzate sul paziente, indossate a casa per circa 2 settimane per qualche ora al giorno.

Sbiancamento ambulatoriale intera bocca

Applicazione in studio di una sostanza sbiancante in una unica seduta di circa 45 minuti

Sbiancamento ambulatoriale dente singolo

In casi di denti singoli particolarmente discromici (vecchie devitalizzazioni, vecchi traumi) viene applicato un gel ad elevata concentrazione, sotto adeguata protezione, all’interno e/o esterno del dente stesso.

Il trattamento sbiancante non danneggia in alcun modo lo smalto dei denti, ma anzi ne migliora le caratteristiche grazie alla presenza di Fluoro nella formulazione del gel che viene utilizzato. Un leggero aumento di sensibilità può talora comparire durante il trattamento ma è normale, transitorio e si attenua facilmente aumentando l’applicazione di fluoro.